Spettacoli - Victoria Station

di Harold Pinter

Regia Donatella Massimila

Con Gilberta Crispino, Luigi Povelato, Pietro Adami

La storia notturna di un conducente di taxi che gira senza meta per la città, la voce vicina e lontana di una centralinista che gli chiede di non perdere tempo, di andare a prendere un passeggero a Victoria Station.
Il tassista nella sua Ford Cortina, la centralinista nel suo gelido ufficio comunicano solitudine e bisogno di contatto, rivelando frammenti profondi di sé.
Il dialogo che si crea fra i due diventa una metafora della vita stessa.

Venti minuti scritti da Harold Pinter nel 1982, una storia di voci e solitudine, di incomunicabilità e isolamento.

Per il CETEC Victoria Station è un testo emblematico, un lungo e articolato progetto che nasce come produzione dentro – fuori il carcere, prima a San Vittore poi a Rebibbia e che ha attraversato tanti luoghi. Diversi attori detenuti ed exdetenuti hanno interpretato il ruolo del Taxidriver e della Voce del Centralinista.

In occasione della Serata d’Onore per il conferimento del Premio Nobel per la letteratura ad Harold Pinter, il CETEC ha presentato al Teatro Palladium di Roma una versione di Victoria Station interpretata dall’ attrice Gilberta Crispino e dall’attore exdetenuto Pietro Adami.
Dalla messa in scena di Donatella Massimilla è nato il corto cinematografico di Francesco Crispino realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi Roma Tre.

Contattaci

Contattaci per informazioni relative ai nostri eventi.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search