festival-cetec

Al via l’EDGE Festival 2013: “we have a dream”


CONFERENZA STAMPA 28 OTTOBREore 11.00 San Vittore – Invio adesione: organizzazione@cetec-edge.org


“Ogni Sogno è un pezzo di dolore che noi strappiamo ad altri esseri”
A. Artaud

“Il sogno è vedere le forme invisibili della distanza imprecisa e, con sensibili movimenti sulla linea fredda dell’ orizzonte l’ albero, la spiaggia, il fiore, l’uccello, la fonte: i baci meritati della Verità”

F. Pessoa

MILANO – Abbiamo incontrato nell’ultimo anno i lavori Edge di Roberta Torre a Palermo, abbiamo formato a San Vittore attori e attrici recluse, giovani studentesse e artiste. Insieme a loro: donne impegnate nella politica e nei diritti, volontari, che ci hanno dato la forza di resistere e continuare a sognare.

Per questo, mai come quest’anno, l’edizione dell’Edge Festival è per noi necessaria e davvero importante. Non ci sentiamo soli, abbiamo attraversato i luoghi della sofferenza per poi ritrovarci insieme al Piccolo Teatro / Teatro Studio Melato, che apre le porte il 2 novembre a venti attori pazienti psichiatrici e non, per l’intenso ed entusiasmante “Insanamente Riccardo III” di Roberta Torre (anteprima regionale il 30 ottobre a Rho nel circuito ScenAperta).

Il Centro Europeo Teatro e Carcere, diretto da Donatella Massimilla, prosegue il suo lavoro ventennale nelle carceri italiane ed europee con una compagnia inclusiva ed allargata, dalle attrici recluse agli attori ex detenuti, ad artisti, giovani e cittadini che si uniscono a reading teatrali dentro e fuori il carcere. Un percorso di straordinario impatto artistico e sociale.
Da “La Casa di Bernarda Alba” di Federico Garcia Lorca a “Coraggio senza confini. Voci oltre il buio” di Ariel Dorfman, nasce un itinerario di accompagnamento e di formazione della persona reclusa che il Cetec prosegue anche all’esterno del carcere.
Sogno reso concreto dall’Edge Project 2013/2014 “Teatro, Libertà e Cultura dentro e fuori le mura di San Vittore”, vincitore del Bando di avvicinamento di nuovo pubblico alla cultura della Fondazione Cariplo. Il carcere milanese apre i cancelli per far uscire dalla sua Casa le figlie di Bernarda Alba: appuntamento al Teatro Verdi il 4 novembre e, nel circuito ScenAperta, al Teatro Sala Ratti di Legnano, il 12 novembre.

Durante questa serata, verrà presentata anche una breve anteprima del reading teatrale di Ariel Dorfman “Voci Oltre il Buio”: storie di diritti violati raccolte da Carry Kennedy in giro per il mondo. Una collaborazione nuova e importante si aggiunge infatti ai partner dell’Edge Festival: il Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights Europe che, insieme al Cetec, promuove questo testo sui diritti umani nelle carceri italiane (prime tappe: San Vittore sezione maschile, reparto La Nave e sezione femminile; il carcere Gozzini di Firenze – in collaborazione con Antigone e associazione LILA -; biblioteche e scuole e teatri della Regione Lombardia).

Inoltre: grazie ai reportage teatrali di Livia Grossi, sia dentro che fuori San Vittore, rivivono storie africane e di rifugiate politiche, storie sensibili e vere, storie di migrazioni e di ritorni possibili, toccanti come non mai in questo momento storico. Pippo Delbono, amico e artista straordinario, ci accompagnerà in questo viaggio di “andata e ritorno” con la forza della sua testimonianza, il giorno 9 novembre, alla sala”Pèrmess de séjour” di Mascherenere c/o Fabbrica del Vapore.

Il nostro “sogno” si realizza pienamente il 30 novembre al Teatro Sociale di Como, dove i nostri amici “sanamente folli” di Oltre il Giardino invitano il Cetec ad una “Jail Session” creata a nostra misura. Ci accompagneranno le parole del poeta Mauro Fogliaresi, le immagini di Bernarda Alba a San Vittore del fotografo Gin Angri e la presentazione dell’ultimo numero, dedicato anche a noi, del periodico “Oltre il Giardino” del centro diurno di Como.

Si ringraziano:
– “Realtà Nascoste” dell’Associazione Tabit che realizzerà filmati dei principali eventi per una maggiore diffusione di Edge Festival e che insieme ad altre testate giornalistiche recluse, diffonderà anche articoli e recensioni teatrali dentro e fuori le mura;

– gli amici, gli artisti, le persone delle istituzioni, degli enti pubblici e non, che affiancano il nostro lavoro proiettato “fuori”, attraverso una nuova Edge Accademy provvisoriamente accolta dal Teatro Argomm, in attesa di una sede definitiva;

– la Libera Università del Teatro San Vittore da dentro a fuori le mura.

Cetec – Ottobre 2013
Informazioni: Edge Festival
Cell. 349 6216931

Contattaci

Contattaci per informazioni relative ai nostri eventi.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search