ApeShakespeare

William Shakespeare scriveva

Dipende da noi essere in un modo piuttosto che in un altro. Il nostro corpo è un giardino, la volontà il giardiniere. Puoi piantare l’ortica o seminare la lattuga, mettere l’issopo ed estirpare il timo, far crescere una sola qualità di erba o svariate qualità, lasciare sterile il terreno per pigrizia o fecondarlo col lavoro…”.

Collaborazioni

Collaborano con noi docenti  e studenti del Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell’Università degli Studi di Milano, che in occasione del progetto ExpoShakespeare. Food for the City, a cura di Mariacristina Cavecchi e Margaret Rose, riscrivono opere del Bardo interpretando in modo contemporaneo trame ispirate ai suoi personaggi, al loro mondo e al cibo.

Mission

Con questo nuovo progetto imprenditoriale, il CETEC prosegue nella sua attività di reinserimento degli attori reclusi e li sostiene non solo con le arti e i mestieri dello spettacolo, ma anche favorendo inclusione sociale e incontri con la comunità, attraverso mestieri di alto artigianato artistico.
L’ApeShakespeare “To bee or not to bee” sarà presente durante tutto il periodo di Expo 2015 e oltre, e portà essere invitata dalla Comunità come da singoli cittadini.

Contattaci

Contattaci per informazioni relative ai nostri eventi.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search